News

 

17 febbraio 2018 DATI ALLARMANTI SUI COMPORTAMENTI A RISCHIO E DIPENDENZE TRA I GIOVANISSIMI IN FVG

Recenti statistiche riguardanti la regione Friuli Venezia Giulia presentano dati allarmanti circa la diffusione di comportamenti a rischio (fumo, alcol, stupefacenti, ecc.) fra i giovani, già a partire dall’età preadolescenziale.

Era già noto che l’iniziazione dei giovani al fumo e all’utilizzo di altre sostanze avviene per lo più in adolescenza e nell’ambito del gruppo che, a quest’età, acquisisce sempre maggiore importanza.

I fenomeni di abuso, riconosciuti fra i comportamenti a rischio, hanno visto però un abbassamento dell’età ed hanno sulla salute un impatto rilevante e ampiamente documentato. Fra i problemi correlati all’utilizzo di sostanze occorre però considerare anche quelli non sanitari: disordini familiari e sociali e problemi di ordine economico non solo individuali.

Riportiamo di seguito alcuni dati reperibili nel sito della Regione Friuli Venezia Giulia alla voce relativa allo studio HBSC (Health Behaviour in School-aged Children) aggiornati al 2017 (i link ai documenti sono riportati in calce all’articolo): 

Continua a leggere…DATI ALLARMANTI SUI COMPORTAMENTI A RISCHIO E DIPENDENZE TRA I GIOVANISSIMI IN FVG

25 gennaio 2018 VADEMECUM SUL FENOMENO DELL’ABUSO SESSUALE ONLINE

Il Tavolo Interistituzionale sul fenomeno dell’abuso sessuale online ha varato il testo definitivo del VADEMECUM rivolto ad Istituzioni, Famiglie ed educatori per fornire indicazioni pratiche di intervento sul territorio. Per scaricare il documento clicca QUI.

11 gennaio 2018 La tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo

Il 29 maggio 2017 il Parlamento ha approvato la LEGGE n. 71Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo. La legge insiste in particolare sulle strategie preventive, sugli interventi educativi e sugli aspetti di supporto alle vittime e ai giovani autori di prepotenze online, attraverso una serie di indicazioni tese a rinforzare le sinergie inter-istituzionali, le reti locali di supporto e le risorse per la crescita e lo sviluppo di una cultura consapevole nell’uso delle nuove tecnologie. Gran parte degli interventi postulati dalla norma sono destinati a trovare attuazione nelle scuole: le istituzioni scolastiche saranno infatti tenute a promuovere l’educazione all’uso consapevole della rete ed ai diritti e doveri connessi all’utilizzo delle tecnologie, in maniera trasversale rispetto alle discipline curricolari e anche tramite progetti in continuità tra i diversi gradi di istruzione. Per leggere il testo della Legge 71 ed il relativo commento, clicca QUI.